Hydrokultur Pflanzen umtopfen: Schäden an der Pflanze vermeiden

Rinvasare le piante idroponiche: evitare danni alla pianta

Una pianta molto speciale: la pianta idroponica

L'idroponica è qualcosa di molto speciale. Non hanno bisogno di terra per crescere. Fino a poco tempo fa nessuno avrebbe pensato che le piante potessero sopravvivere senza terra. Oggi, l'idroponica è conosciuta in tutto il mondo e anche molto popolare.

Hai mai pensato di piantare tu stesso la coltura idroponica? Quindi in questo articolo puoi imparare tutto su come liberare al meglio la tua pianta dal terreno friabile e portarla nel mondo della coltura idroponica. Tuttavia, se hai avuto la coltura idroponica per molto tempo e sta diventando troppo piccola per il vaso, dovresti rinvasare lentamente.

Ti mostreremo a cosa devi prestare particolare attenzione quando rinvasi le piante idroponiche per evitare danni.

Quando è necessario rinvasare le piante idroponiche?

Lepiante idroponiche hanno bisogno di essere rinvasate molto meno spesso delle piante nel terreno convenzionale. Le piante idroponiche hanno ancora bisogno di un vaso più grande di tanto in tanto in modo che le loro radici abbiano di nuovo abbastanza spazio.

Il periodo migliore per rinvasare le piante idroponiche è tra la primavera e l'estate. Le piante hanno più energia in questo momento e tollerano molto meglio il rinvaso.

https://www.botanicly.de/blogs/urban-jungle/hydrokultur-pflanzen-umtopfen-so-vermeidest-du-schaeden-an-deiner-pflanze

Ti serve per rinvasare le piante idroponiche

Dato che non stai usando terriccio convenzionale per la tua coltura idroponica, avrai ovviamente bisogno di alcune cose speciali. Con queste cose, il rinvaso idroponico delle piante è garantito per funzionare.

Fioriera impermeabile con vaso interno speciale

Affinché la tua pianta non rimanga nell'acqua diretta e successivamente muoia a causa del ristagno d'acqua, ci sono vasi speciali per piante idroponiche. Il vaso interno è costituito dal vaso vero e proprio, in cui verrà successivamente il substrato, nonché dall'indicatore del livello dell'acqua. Non sei ancora sicuro e ti chiedi da dove dovresti ottenere qualcosa di simile?

Qui abbiamo un ottimo pacchetto completo, con substrato, fertilizzante, cachepot e vaso interno. Naturalmente puoi ottenere le piante giuste da noi nel negozio botanico, sentiti libero di dare un'occhiata.

Indicatore livello acqua

Con un indicatore del livello dell'acqua, l'irrigazione è molto semplice. Con questo display, l'acqua di solito dura l'intera vacanza senza che nessuno debba passare ad annaffiarla.

substrato

Un materiale inorganico viene utilizzato come “terreno” nella pianta idroponica. L'argilla espansa o la roccia vulcanica sono le più adatte per questo. I ciottoli di argilla sono fatti di argilla e possono trattenere un'incredibile quantità d'acqua mentre sono fatti.

Le rocce vulcaniche come la perlite e il basalto possono immagazzinare nutrienti e acqua per lunghi periodi di tempo. Ghiaia o sabbia non si prestano molto bene alla coltura idroponica. Entrambi sono difficili da mantenere puliti e pesano enormemente.

Questo è il modo migliore per procedere durante il rinvaso

Fase 1: Togli la pianta più vecchia dal vecchio vaso. Questo di solito non è così facile, perché alcune piante hanno già formato radici forti. Se le radici hanno già ricoperto il vaso, devi procedere con molta attenzione.

Stacca le radici il più accuratamente possibile per non danneggiarle. È meglio se tagli l'intero vaso interno per rimuovere la pianta.

Fase 2: Pulisci accuratamente le radici con acqua e controlla immediatamente se tutte le radici sono sane. Le radici morte non sono più funzionali e possono rapidamente iniziare a marcire. Quindi tagliateli con un coltello pulito e affilato.

Fase 3: Non è necessario acquistare una nuova argilla espansa, puoi semplicemente usare quella vecchia. Per rimuovere polvere, sporco o residui di fertilizzante dalla vecchia argilla espansa, è necessario ripulirla accuratamente.Ciò mantiene la pianta sana e le sue radici ricevono abbastanza ossigeno

Fase 4: Ora riempi il vaso interno con uno strato di argilla espansa. Ciò impedisce alle radici di appendere direttamente nell'acqua. Verificare se l'indicatore del livello dell'acqua funziona versandovi dell'acqua.

Fase 5: Ora metti la pianta e riempi il resto del vaso interno con l'argilla espansa. Ora puoi rimettere il vaso interno nel cachepot e riempirlo d'acqua.

Hydrokultur Pflanzen umtopfen

Dovresti prestare particolare attenzione a questo

Rinvasare le piante idroponiche non è affatto difficile. Tuttavia, ci sono alcuni punti a cui dovresti prestare particolare attenzione.

Bilancio idrico

Dopo aver rinvasato le piante idroponiche, ci sono 3 livelli d'acqua che dovresti tenere d'occhio con l'indicatore del livello dell'acqua. Controlla l'annuncio una o due volte alla settimana. Se il livello dell'acqua è al di sotto del minimo, dovresti aggiungere un po' d'acqua al livello ottimale, cioè il livello di irrigazione normale.

Rifornisci l'acqua al massimo solo in situazioni eccezionali, ad esempio quando vai in vacanza. Di solito l'acqua dura circa 3 settimane.

A seconda della posizione, della pianta e delle dimensioni del vaso, la quantità di acqua può variare notevolmente. Se l'indicatore del livello dell'acqua indica un minimo, non è necessario irrigare immediatamente all'ottimo.

Per una pianta grande in un vaso abbastanza piccolo e in una posizione soleggiata, è sufficiente annaffiare ogni 4 giorni. Una piccola pianta in un grande vaso all'ombra può sopportare la stessa quantità d'acqua per circa un mese.

Pulizia del supporto

È importante che l'argilla espansa sia priva di sporco, polvere e residui di fertilizzante. Ogni 2-3 anni rimuovere lo strato superiore del supporto e pulirlo o sostituirlo con uno nuovo. Altrimenti è anche sufficiente pulire il substrato durante il rinvaso di piante idroponiche.

Come convertire le piante in idroponica

La primavera è il momento migliore per rinvasare le piante idroponiche. Usa sempre piante sane. In ogni caso non serve più spostare una pianta morente.

Prima di tutto, prepara tutto ciò di cui hai bisogno per il rinvaso. Prendi la pianta con il terriccio dal vecchio vaso e scuoti delicatamente il vecchio terriccio. Puoi anche provare a rimuovere con attenzione lo sporco con le dita.

Quindi immergi completamente le radici in acqua tiepida in modo da rimuovere anche il resto del terreno. Qualsiasi sostanza organica alla radice deve essere rimossa per prevenire la putrefazione in seguito.

Risciacqua bene l'argilla espansa con acqua e lasciala asciugare un po', non dovrebbe più essere visibilmente bagnata. Quindi versare uno strato nella pentola interna con l'indicatore del livello dell'acqua in modo che il fondo sia coperto. Ora tieni la pianta nel vaso e riempi l'argilla espansa in modo che le radici non si vedano più e la pianta sia ferma.

Non dovresti annaffiare l'argilla espansa direttamente dall'alto dopo aver rinvasato le piante idroponiche. L'acqua deve essere versata nella fioriera e poi la pianta viene riposta nel vaso interno.

Hydrokultur Pflanzen umtopfen

Come puoi vedere, gestire le piante idroponiche è molto semplice. Non essere timido, perché la coltura idroponica ha molti vantaggi. Se vuoi saperne di più sulla cura dell'idroponica, dai un'occhiata all'articolo Piante idroponiche.

Se non hai una pianta che vuoi coltivare idroponicamente, allora non esitare a visitare il nostro negozio, qui troverai degli esemplari molto carini.

.

Hinterlasse einen Kommentar

Bitte beachte, dass Kommentare vor der Veröffentlichung freigegeben werden müssen

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.